Notizie
Ufficio Stampa - 08/05/2017
Presentata oggi la 29esima edizione della Fiera dell'Agricoltura, al via dall'11 maggio

La 29^ edizione della FAT – Fiera dell’Agricoltura di Teramo prenderà ufficialmente il via giovedì 11 maggio con la tradizionale inaugurazione che si svolgerà, a partire dalle ore 10:30 presso l’area antistante lo Stadio Comunale “G. Bonolis”, alla presenza dell’Assessore alle attività produttive di Teramo, Roberto Canzio, dei rappresentanti del Comitato Fiera dell’Agricoltura, dei vertici istituzionali del Comune, della Provincia e della Regione Abruzzo.

In aumento i numeri della manifestazione che vedrà la partecipazione di oltre 200 aziende da tutta Italia, dalla Costiera Amalfitana al Piemonte, su circa 25 mila mq di area espositiva. Per venire incontro al numero sempre crescente di visitatori sono stati predisposti 2.400 parcheggi (circa 800 in più rispetto alle passate edizioni) su una superficie di quasi 3 mila mq, oltre a quelli riservati agli espositori e ai diversamente abili, che potranno essere raggiunti mediante una corsia preferenziale creata attraverso la strada che costeggia a nord il Centro Commerciale e lo Stadio. Per i diversamente abili ci sarà poi un bus navetta dedicato che li accompagnerà direttamene nell’area fieristica.

Come ogni anno protagonisti della Fiera dell’Agricoltura di Teramo saranno gli espositori con la presenza di animali da fattoria, prodotti agroalimentari, macchinari agricoli, piante e fiori (dopo il grande successo fatto registrare in centro storico dall’iniziativa “Orti e Giardini”), risparmio energetico, edilizia ecosostenibile, giardinaggio e prodotti commerciali per l’agricoltura. Un importante spazio sarà riservato poi ai “Mercati Contadini” organizzati da Coldiretti, CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) e Appennino Teramano che con oltre 35 aziende agricole del teramano promuoveranno prodotti tipici e specialità del territorio, con attività di degustazione e vendita.

Ingrandita ed implementata l’area dedicata alla Fattoria Didattica gestita dall’Azienda Agricola Di Domenicantonio che consentirà ai visitatori della Fiera di vivere una vera esperienza in fattoria, di assistere alla mungitura dal vivo, alla trasformazione del latte in formaggio e alla storica rievocazione della trebbiatura. Tra le novità di questa edizione, accanto alla consueta presenza dei Pony e dell’area maneggio, ci sarà uno spazio specifico con esemplari di Pastore Abruzzese, ospitati nell’area dell’Istituto d’Istruzione Superiore I.I.S. “Di Poppa – Rozzi”, che in questa edizione sarà presente all’interno dell’area fieristica, e proporrà iniziative tecniche e didattiche in sinergia con le Facoltà di Veterinaria e di Agraria dell’Università di Teramo.

La 29^ edizione della FAT ospiterà inoltre dibattiti e convegni organizzati dai partner del Comitato Fiera dell’Agricoltura che affronteranno tematiche di attualità e di interesse per il settore agricolo, zootecnico, agroalimentare, ma non solo. Giovedì alle 15.30 la tavola rotonda “AGRICOOLTURE. Giovani farmers si raccontano”, dedicata alla storia di innovazione e di successo nel settore agricolo. Venerdì, dalle ore 10:00, si parlerà di etichettatura con la Coldiretti e nel pomeriggio, dalle ore 15:00, dei funghi del Gran Sasso e Monti della Laga con l’IZSAM “G. Caporale”.

Sabato, con inizio alle ore 10:00, due appuntamenti, un incontro tematico sul tema della Viticoltura convenzionale e biologica a confronto ed un convegno, promosso dall’ANMIL, INAIL e IZSAM “G. Caporale”, dal titolo “Ricominciamo dalla terra. Il futuro del Gran Sasso in sicurezza”. E’ stato invitato a partecipare il Ministro alle Politiche Agricole, Maurizio Maria Martina, ed interverranno i rappresentanti istituzionali e politici locali e regionali. Nel pomeriggio, dalle ore 15:30, un incontro tematico sulle produzioni animali sostenibili, promosso dalla Facoltà di Veterinaria dell’Università di Teramo. Domenica, con inizio alle ore 10:00, due appuntamenti promossi dall’“I.I.S. Di Poppa Rozzi” su piante e frutti spontanei e a seguire sull’apiterapia. Nel pomeriggio, dalle ore 14:30 alle 16:30, il laboratorio didattico dimostrativo sulle potenzialità dell’olio extra vergine di oliva in prodotti di cosmesi e detergenza, promosso sempre dall’“I.I.S. Di Poppa Rozzi” in collaborazione con Abruzzo Oleum, per partecipare è previsto un contributo di 10 euro.

La Fiera resterà aperta fino a domenica 14 maggio, tutti i giorni dalle ore 10:00 alle ore 20:00 con ingresso gratuito. Per raggiungere lo Stadio Comunale “G. Bonolis” in auto è stato confermato il servizio di bus navetta a cui si aggiunge la possibilità di recarsi in Fiera mediante il treno (che funzionerà secondo i consueti orari di linea) con fermata alla stazione ferroviaria di Piano d’Accio, situata dinanzi alla Facoltà di Veterinaria.

“Questa edizione della Fiera dell’Agricoltura di Teramo sarà caratterizzata da tantissime novità, a cominciare dal riconoscimento di Fiera Regionale, e grazie al fattivo e proficuo contributo di tutti i nostri partner proporremmo un programma ricco di convegni, eventi, incontri e dibattiti e una vetrina di assoluto valore per tutti i produttori del nostro territorio, ma non solo, visto che l’agricoltura e la zootecnia sono indubbiamente un settore trainante per la nostra provincia e l’intera regione” ha sottolineato l’Assessore con delega alle Attività Produttive e all’Agricoltura, Roberto Canzio.

“Diverse le novità di questa edizione, ma tra queste permettetemi di ribadire la grande attenzione che abbiamo riservato alla viabilità, con la creazione di circa 800 parcheggi in più rispetto al passato, la presenza di ben due bus navetta, di cui uno dedicato ai disabili, e la possibilità di raggiungere l’area fieristica anche tramite il treno. L’auspicio è ovviamente quello di avere tantissimi visitatori che possano fruire, in maniera comoda e semplice, di questa splendida kermesse”. Inoltre, come ricordato dall’Assessore Canzio, è stato invitato al convegno di sabato mattina dal titolo “Ricominciamo dalla terra. Il futuro del Gran Sasso in sicurezza” il Ministro alle Politiche Agricole, Maurizio Maria Martina. “La presenza del Ministro Martina sarebbe un segnale importante per un territorio ed un settore, quello agricolo e zootecnico, fortemente colpito dagli ultimi eventi legati al maltempo, oltre ovviamente ad un grande riconoscimento per la Fiera teramana”.

Il Comitato Fiera dell’Agricoltura è costituito dai rappresentanti dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Di Poppa – Rozzi”; dell’Università degli Studi di Teramo, Facoltà di Agraria e Facoltà di Veterinaria; della Camera di Commercio di Teramo; della Coldiretti Teramo; della CIA, Confederazione Italiana Agricoltori della provincia di L’Aquila – Teramo; del Consorzio Agrario Centro Sud; DMC Gran Sasso Laga – Cuore dell’Appennino S.c.a.r.l; del B.I.M Teramo; dell’IZSAM “G. Caporale”.

“Teniamo particolarmente alla buona riuscita di questo evento e, per questo motivo, abbiamo deciso di aumentare il numero dei bus navetta gratuiti, uno dei quali sarà dedicato proprio ai diversamente abili e li condurrà direttamente nel cuore della Fiera” ha puntualizzato il Presidente della Baltour, Agostino Ballone.

“Quello della Fiera dell’Agricoltura di Teramo è un percorso importante, che parte da lontano e che ci permette, oggi, di raccogliere i frutti di un lavoro ben strutturato che consegna alla Città un evento in continua crescita che fa onore a tutto il nostro territorio” ha dichiarato l’ex Assessore con delega alle Attività Produttive e all’Agricoltura, Marco Tancredi.

“Quello che stanno vivendo molte aziende agricole, e non solo, che operano nella nostra provincia è un momento di grande difficoltà e siamo convinti che i quattro giorni della Fiera, densi di appuntamenti e momenti importanti, siano la miglior vetrina per il rilancio di un intero settore che è la spina dorsale del nostro territorio” ha confermato Salvatore Florimbi della Camera di Commercio di Teramo.

“Siamo veramente felici di avere, quest’anno, il nostro padiglione all’interno dell’area fieristica ed espositiva – ha sottolineato la Dirigente dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Di Poppa – Rozzi”, Caterina Provvisiero – grazie al lavoro dei nostri docenti e degli studenti proporremo una serie di laboratori su tematiche di grande interesse che, ne sono certa, forniranno utili spunti di crescita per la FAT”.

Uno spazio di primo piano lo avranno, all’interno dell’area fieristica, le associazioni di categoria con i loro mercati contadini con i prodotti a Km 0. “Si tratta di una vetrina fondamentale per i tutti i produttori locali che avranno la possibilità, nel corso dei quattro giorni della kermesse, di far conoscere le nostre eccellenze e di farsi conoscere, mostrando dal vivo alle migliaia di visitatori il valore e la qualità delle produzioni autoctone” ha ribadito Emanuela Ripani della Coldiretti Teramo.

“Si tratta di un’edizione di eccellente qualità e che, ne siamo certi, darà un valido supporto ai piccoli e medi produttori che operano sul territorio i quali, dopo le ultime vicissitudini legate al maltempo, hanno bisogno di spazi e della visibilità che solo eventi come la Fiera dell’Agricoltura possono dare” ha confermato Pasquale Cantoro della CIA, Confederazione Italiana Agricoltori della provincia di L’Aquila – Teramo.

“La Fiera dell’Agricoltura è un po’ la “madre” di tutti gli eventi di promozione del mondo agricolo e del settore enogastronomico che si svolgono, con successo, sul nostro territorio e per questo ritengo sia fondamentale, sfruttandone le potenzialità, creare una sinergia, un circolo virtuoso che coinvolga tutta la provincia nella promozione delle nostre eccellenze” ha sottolineato il Presidente del B.I.M Teramo, Moreno Fieni.

“Il Comitato Fiera ha lavorato tanto quest’anno, ci siamo visti spesso e abbiamo gettato la base per un lavoro proficuo che certamente darà buoni frutti – ha confermato Roberto Zilli dell’IZSAM “G. Caporale” – anche questa edizione proporrà grandi eccellenze e, come da tradizione, darà la giusta attenzione ai disabili per permettere anche a loro di godersi, a pieno, di questa manifestazione”.

(Fonte: Ufficio Stampa FAT)




Cambia lingua


Cerca nel sito



Informativa Cookie
Amministrazione trasparente

Federbim

Fatturazione Elettronica PA

Albo Pretorio

Pec



Web Mail



9
11
12528
19032